Cosa succede se il manuale istruzioni viene preso come base per la formazione dei lavoratori?

Cosa succede se il manuale istruzioni viene preso come base per la formazione dei lavoratori?

Se la formazione dei lavoratori parte dal manuale istruzioni, il manuale istruzioni deve essere scritto conoscendo bene le direttive

Abbiamo sempre pensato che il manuale istruzioni fosse la base di partenza per la formazione dei lavoratori in ambito sicurezza nell’uso delle attrezzature da lavoro. Questo è il motivo per cui ci sta a cuore il fare un lavoro di qualità e questo è il motivo per cui un redattore tecnico non può fare a meno di conoscere le Direttive, le Norme Tecniche e i Decreti Legge.

Quando entra qui da noi in AP Publishing un nuovo collega con la mansione di redattore tecnico di documentazione tecnica per macchine e impianti gli diamo da studiare subito la Direttiva Macchine come prima cosa (ma non ultima).

Per noi la Direttiva Macchine è il punto di partenza per far capire a chi non conosce la professione, cosa stiamo facendo e perché. Capisco che non è il massimo! Nessuno legge più e di questo ne va tenuto conto anche quando prepariamo le istruzioni. Una Direttiva non è neanche un romanzo appassionante, ma per noi la strada è quella.

Formazione e addestramento secondo il decreto legge 81 del 2008

Vediamo cosa dice l’ultimo aggiornamento 146/2021 del Decreto Legge 81/08 per quanto riguarda la formazione ai lavoratori e l’obbligo di addestramento (download PDF):

Il comma 5 dell’art. 37 del DL 81/08 prevede che l’addestramento debba avvenire da persona esperta e sul luogo di lavoro. È stato specificato che l’addestramento consiste nella prova pratica, per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale. L’addestramento consiste, inoltre, nell’esercitazione applicata, per le procedure di lavoro in sicurezza. L’addestramento effettuato deve essere tracciato in apposito registro anche informatico.

Sono contenuti obbligatori per le attività di addestramento che trovano immediata applicazione, anche per il tracciamento degli addestramenti in un apposito registro informatico che riguarderà le attività svolte successivamente al 21 dicembre 2021, data di entrata in vigore del provvedimento.

La violazione degli obblighi di addestramento si realizza anche qualora venga accertata l’assenza della prova pratica e/o della esercitazione applicata richieste dalla nuova disciplina introdotta dal D.L. 146/2021.

Il Fabbricante può (e deve) essere un grande alleato dell’utilizzatore

Il costruttore di attrezzature, macchine o impianti, può essere un ottimo alleato dell’utilizzatore, un collaboratore. Le istruzioni d’uso, scritte per la sicurezza, sono la base di partenza per impostare la formazione ai lavoratori.
II responsabile della formazione (il datore di lavoro in primis) può far erogare il corso dalla persona esperta e scrivere le procedure di sicurezza partendo dal manuale istruzioni dell’attrezzatura, macchina o impianto.

Ma chi è la “persona esperta”? E in caso di una macchina o impianto nuovi, chi è la persona esperta? L’esperto della macchina può essere un tecnico del Fabbricante?
Il training venduto dal Fabbricante sarà la base per la formazione del lavoratore? Potranno esserci prove pratiche preparate dal Fabbricante e basate sui training che promuovono l’uso in sicurezza.

Il Manuale Istruzioni può essere uno straordinario strumento di vendita per il Fabbricante

Per scrivere un manuale istruzioni o un training in questa ottica occorre dunque aver capito cosa chiede la Direttiva Macchine in generale, saper comunicare i rischi residui (come scrivere le avvertenze di sicurezza), sapere come evitare un danno e capire cosa chiede il Decreto Legge 81/08 per la valutazione del rischio delle attrezzature da lavoro e la formazione dei lavoratori. Ecco come un Manuale Istruzioni può diventare per il Fabbricante uno strumento di vendita volto ad agevolare il lavoro dell’utilizzatore e di tutti gli attori della sicurezza sul posto di lavoro!

Voi RSPP, non siete più tranquilli se il Fabbricante vi consegna un manuale istruzioni efficace, con procedure che possono essere estrapolate ed utilizzate per creare la formazione e la documentazione a supporto della formazione?

Potrebbe interessarti anche

Alessandro Pratelli

Perito aeronautico, calsse '72. Lavora come redattore tecnico dal 1995 poi fonda AP Publishing. Appassionato di Direttive e norme tecniche. La frase che preferisce? "Se non alzi mai gli occhi, ti sembrerà di essere nel punto più in alto".

No Comments

Post A Comment