La nuova Norma ISO 20607:2019

La nuova Norma ISO 20607:2019

La norma tecnica ISO 20607:2019 è titolata: Safety of machinery – Instruction handbook – General drafting principles. Perchè hanno lavorato a questa norma e cosa la differenzia dalla IEC 82079-1:2019?

A Maggio è stata pubblicata la IEC 82079-1:2019, la seconda edizione della norma che tratta i contenuti, forma e leggibilità dei manuali di uso e manutenzione dei prodotti. Ci sono state modifiche sostanziali alla norma. Diciamolo subito, nella norma 82079 non c’è nessun richiamo alla versione SOLO elettronica delle istruzioni per macchine ed impianti.

Caratteristiche generali della norma ISO 20607:2019

La norma ISO 20607:2019 è una norma di tipo B. È una norma che interessa i costruttori, e gli organismi che operano per la salute e sicurezza dei lavoratori e tutti coloro che hanno a che fare con la sicurezza delle macchine a vari livelli. Questo vuol dire che è la norma per la sicurezza delle macchine (non per i prodotti in generale). Questa è la differenza con la norma IEC 82079-1:2019.

La norma vuole essere una guida per la redazione delle istruzioni per l’uso per le macchine e gli impianti. Come specificano le norme, le informazioni per l’uso sono testi, parole, immagini, simboli e pittogrammi usati insieme o separatamente per trasmettere le informazioni all’utente.

Produrre le istruzioni per l’uso in accordo con questa norma vuol dire, dopo la loro lettura, far usare la macchina in sicurezza in relazione all’uso previsto e uso scorretto ragionevolmente prevedibile.

lo scopo della norma è quello di migliorare le prescrizioni per la sicurezza e la leggibilità dei manuali di uso e manutenzione. Le indicazioni per la progettazione e la preparazione delle istruzioni, in generale, sono riportate nella IEC 82079-1:2019.

La norma non si applica alle macchine prodotte prima della data di pubblicazione di questa norma (17 Giugno 2019).

È importante sottolineare come la norma si riferisca alle informazioni necessarie per l’utente target. Le istruzioni devono avere il focus sulle esigenze dell’utilizzatore (nel ciclo di vita della macchina) in accordo con la conoscenza  che ci si attende da lui e dal vocabolario tecnico conosciuto dell’utilizzatore. In tutta la norma, ma anche nella IEC 82079-1:2019 si nota un forte richiamo, costante alla terminologia.

Ecco che compare il termine Integrator: colui che assembla più di una macchina o quasi macchina (Integrated Manufactured System) e ne è responsabile della sicurezza, delle misure di protezione delle interfacce di controllo e delle interconnessioni. Questa definizione è riportata nella norma ISO 11161:2007 Sicurezza del macchinario – Sistemi di fabbricazione integrati – Requisiti di base, al paragrafo 3.10.

Cosa contiene la norma ISO 20607:2019

Ci sono i riferimenti alle istruzioni dei componenti commerciali (subsystem).

Indicazioni sulla leggibilità e sull’uso delle parole di sicurezza e dei simboli non standardizzati.

Si parla della struttura delle istruzioni e dei rischi residui.  È stata integrata in questa parte il riferimento alla sicurezza informatica (Cyber Security) come indicato nel report tecnico ISO/TR 22100-4:2018 al paragrafo 10.4.

Un ampio paragrafo, il 5,  è stato dedicato al contenuto e alla struttura del manuale di istruzioni. Anche qua troviamo che le informazioni di sicurezza generiche devono essere raccolte in un paragrafo specifico, suddiviso per mansione. Le informazioni di sicurezza dedicate ad uno specifico compito devono stare nel paragrafo dove sarò descritta la procedura per svolgere quel compito.

Non dimentichiamo di inserire le informazioni per la gestione delle situazioni di emergenza come rottura del pezzo o parte, incidente, incendio o fuoriuscita accidentale di agenti inquinanti e dannosi per la salute che la macchina può contenere.

Finalmente troviamo la specifica che le operazioni di assemblaggio, posizionamento, test e la messa in servizio della macchina possono non essere contenute nelle istruzioni d’uso solo se è il Fabbricante a farli o un centro assistenza che opera sotto la sua responsabilità. Istruzioni di installazione sempre presenti. Le istruzioni devono contenere i settaggi dei componenti.

Le informazioni per lo smantellamento devono essere incluse. La vita di una macchina è lunga ma speriamo sia più breve di quella del Fabbricante! Al paragrafo 5.2.13 si riporta ancora la necessità di includere tutti i manuali e schede tecniche dei componenti commerciali installati sulla macchina. A tal proposito, date uno sguardo alla nostra applicazione CONTAINER che fa proprio questo.

Il paragrafo 6 ci piace. Si intitola “Language and formulation/style guide”.  A tal proposito vi sarà utile l’ITS.

La clausola 7 “Forms of pubblications” la potete leggere nel prossimo post, occorre fare un bel discorso.

Potrebbe interessarti anche

Alessandro Pratelli
Alessandro Pratelli

Perito aeronautico, calsse '72. Lavora come redattore tecnico dal 1995 poi fonda AP Publishing. Appassionato di Direttive e norme tecniche. La frase che preferisce? "Se non alzi mai gli occhi, ti sembrerà di essere nel punto più in alto".

No Comments

Post A Comment