Progetto CEI sulla classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas

Progetto CEI sulla classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas

tratta da voltimum

Il progetto CEI C.1080 diventerà la nuova versione della Guida CEI 31-35 sulla classificazione Atex dei luoghi con presenza di gas “Atmosfere esplosive per la presenza di gas – Classificazione dei luoghi Guida all’applicazione della Norma CEI EN 60079-10-1 (CEI 31-87): 2010-01”

Nuova versione della guida CEI 31-35

Il progetto CEI C.1080 diventerà la nuova versione della Guida CEI 31-35 sulla classificazione Atex dei luoghi con presenza di gas “Atmosfere esplosive per la presenza di gas – Classificazione dei luoghi Guida all’applicazione della Norma CEI EN 60079-10-1 (CEI 31-87): 2010-01”.

La guida ha lo scopo di approfondire il tema della classificazione dei luoghi con pericolo d’esplosione per la presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili relativa ad opere di nuova realizzazione e alle trasformazioni o ampliamenti di quelle esistenti, nel rispetto della Norma CEI EN 60079-10-1:2010 (CEI 31-87). La versione attuale della guida rispetto alla precedente ha previsto un allineamento alle prescrizioni della sopra citata norma.
Il progetto scade come inchiesta pubblica il 9 gennaio 2012.

La nuova norma CEI 31-87 introduce un metodo per la valutazione di rischio che tiene conto dei livelli di protezione delle apparecchiature (EPL). Questi EPL sono introdotti per permettere un approccio alternativo ai metodi utilizzati attualmente per la selezione delle apparecchiature Ex.

Mentre l’approccio tradizionale assegna i modi di protezione adeguati per le specifiche zone, basandosi su dati statistici, per cui più probabile o frequente è l’atmosfera esplosiva, maggiore è il livello di protezione richiesto perché la sorgente di accensione non diventi attiva, l’EPL indica invece il rischio di accensione intrinseco nell’apparecchiatura, indipendentemente dal modo di protezione adottato.
È stato infatti riconosciuto che è vantaggioso identificare e marcare tutti i prodotti in base al loro rischio intrinseco di accensione. Questo dovrebbe rendere più semplice la selezione delle apparecchiature.

Download

Potrebbe interessarti anche

Alessandro Pratelli
Alessandro Pratelli

Perito aeronautico, calsse '72. Lavora come redattore tecnico dal 1995 poi fonda AP Publishing. Appassionato di Direttive e norme tecniche. La frase che preferisce? "Se non alzi mai gli occhi, ti sembrerà di essere nel punto più in alto".

No Comments

Post A Comment