Sicurezza ed affidabilità delle attrezzature a pressione – stato dell’arte

Sicurezza ed affidabilità delle attrezzature a pressione – stato dell’arte

Gli atti del convegno SAFAP 2010 affrontano lo “stato dell’arte” del settore delle attrezzature a pressione e affrontano gli aspetti emergenti, teorici e applicativi, le nuove metodiche e le esperienze nell’applicazione della legislazione vigente.

Venezia, 18 Mag – Il convegno SAFAP ” Sicurezza ed affidabilità delle attrezzature a pressione” è diventato un appuntamento fisso dalla cadenza biennale per quanto riguarda il mondo delle attrezzature a pressione.
In particolare, il convegno SAFAP 2010 “Sicurezza ed affidabilità della attrezzature a pressione – La gestione del rischio dalla costruzione all’esercizio” – organizzato collegialmente da Inail/Ispesl ed Enel con il patrocinio e la sponsorizzazione di diversi enti e istituzioni ( AssoGasLiquidi, AIPnD, CTI, Ministero della Salute, …) – si è svolto dal 13 al 14 maggio 2010 a Venezia e ha visto una numerosa partecipazione (400 partecipanti) e un grande lavoro suddiviso in diverse sessioni tematiche e una tavola rotonda.
 
In particolare – come raccontato nell’organo ufficiale dell’ AIPnD (Associazione Italiana Prove non Distruttive Monitoraggio Diagnostica) – nella sessione tematica “Normazione e calcolo strutturale” è stato fatto il punto sullo “stato di avanzamento di norme e specifiche tecniche nazionali (CTI, UNI) ed internazionali (CEN, ISO) oltre ad approfondire aspetti di particolare interesse quali la valutazione del rischio sismico”, l’analisi strutturale di componenti in creep e la gestione del rischio nelle camere iperbariche.
Mentre nella sessione dedicata alle “Prove non distruttive” sono state presentate diverse interessanti “applicazioni delle più promettenti tecniche d’indagine (EA, RIT, ET, XRD, GW, ecc.)”. E si è fatto riferimento, ad esempio, alla valutazione sullo stato di conservazione ed
efficienza delle tubazioni in esercizio e sui serbatoi di stoccaggio ammoniaca a pressione atmosferica.
 

Il secondo giorno la manifestazione ha affrontato altre tematiche rilevanti, ricche di considerevoli risvolti legislativi.
Ad esempio si è parlato di “Integrità strutturale di materiali e componenti”, con riferimento ad esempio all’iter di individuazione delle criticità o agli interventi di eliminazione perdite.
E’ stata poi affrontata l’ “Analisi dei rischi”, con riferimento a diversi studi relativi, ad esempio, alle perdite di carico e con riferimento alla gestione integrata dei controlli delle attrezzature a pressione e alla periodicità delle verifiche e dei controlli.
Si è svolta poi una Sessione Poster relativa ad argomenti specifici attinenti le attrezzature a pressione in esercizio.
 
I lavori si sono conclusi con una Tavola Rotonda e, in questo momento, alla presenza di rappresentanti dei Ministeri competenti e delle associazioni di categoria, è stato possibile discutere “le problematiche di attualità nel settore della sicurezza delle attrezzature a pressione”. E si è potuto fare anche il punto sullo stato di avanzamento del Decreto previsto all’art.71 comma 13 del Decreto legislativo 81/2008 in relazione ai soggetti delegati ad attuare le verifiche periodiche.
 
Questo convegno SAFAP, giunto alla sua quinta edizione e di cui sono stati pubblicato gli atti, ha rappresentato un importante momento di approfondimento di problematiche riguardanti la sicurezza e l’affidabilità delle attrezzature a pressione.
Sono stati dunque affrontati sia gli aspetti emergenti, teorici e applicativi – legati a progettazione, fabbricazione, utilizzo e manutenzione di apparecchi ed impianti – sia le esperienze nell’applicazione della legislazione vigente e all’utilizzo di metodiche di analisi e indagine all’avanguardia per quanto riguarda le prove non distruttive, l’integrità strutturale e l’analisi dei rischi.
Il quadro che risulta dagli interventi fornisce una panoramica, non esaustiva ma molto significativa, dello “stato dell’arte” del settore, panoramica utile per quanti operano nel settore e di stimolo per sviluppare e acquisire sempre più approfondite conoscenze in materia.
 
Gli atti del convegno:
 
Sessione PLENARIA
S. Valery – S. Di Pietro
La sicurezza in Enel: il miglioramento continuo con le imprese appaltatrici;
 
M. Cannerozzi de Grazia – G. Riva – G. Pinna
Contributo del CTI all’aggiornamento delle norme italiane ed europee nell’ambito degli impianti a pressione e relativa organizzazione;
 
NORMAZIONE E CALCOLO STRUTTURALE
M. Cannerozzi de Grazia
Procedura approfondita di valutazione globale di conformità degli insiemi:
Orientamento e proposta di attuazione del Forum europeo degli O.N. (CABF/PED);
 
V. Annoscia – N. Pecere – A.M. Altieri
La valutazione del rischio sismico nella progettazione delle attrezzature a pressione;
 
E. Leoni – F. Rossi
Aspetti critici per la verifica sismica secondo le NTC dei serbatoi criogenici in pressione;
 
F. Lorino – G. Perozzi
La progettazione secondo il codice EN 13445 ed ASME VIII div 1 degli apparecchi in pressione in regime di scorrimento viscoso. Confronto tra differenti metodologie di calcolo;
 
S. Pagano – G.L. Cosso
Procedure di calcolo numerico per l’analisi strutturale di componenti in creep basate sulla definizione della “reference stress”;
 
A. Iacino – F. Giacobbe
Interventi di riparazione su colonne. Confronto esito calcolo strutturale analitico e agli elementi finiti;
 
A. Dragonetti – L. Gaetani – F. Vivio
Analisi a creep di saldature con metodi DBA soggette a carichi combinati esterni di pressione e temperatura;
 
G. de Gennaro – M. Godono – M. Nardelli – G. Di Palmo
Valutazione e gestione del rischio delle camere iperbariche nelle strutture sanitarie;
 
G. Sferruzza – M. Godono
La messa in servizio di una Camera Iperbarica nella Repubblica di San Marino;
 
M.A. Pierdominici – E. Artenio
Decreto legislativo 27 Gennaio 2010 Recepimento della direttiva quadro 2008/68/CE;
 
M. G. Gnoni – G. Lettera – P. Tundo – A. Tonti – A. Fiodo
Proposta di una piattaforma RFID-based per la gestione delle verifiche di apparecchi a pressione.
 
PROVE NON DISTRUTTIVE
G. Nardoni – M. Certo – M. Feroldi – P. Nardoni – D. Nardoni
Utilizzo dell’eco difratto nelle tecniche ad ultrasuoni TOFD, PHASED ARRAY,PULSE-ECO per rilevare l’altezza dei difetti nelle saldature;
 
G. Augugliaro – C. De Petris – C. Mennuti – P. Quaresima – P. Lenzuni
Analisi EA di grandi serbatoi interrati per GPL;
 
F. Rossetti – R. Invernici – F. Zullo
La valutazione sullo stato di conservazione ed efficienza delle tubazioni in esercizio ai fini della riqualificazione periodica d’integrità, in accordo all’art. 16 del D.M. 329/04: benefici derivanti dall’ispezione con campo remoto (RFT) e correnti indotte (ET);
 
G. Berti – F. De Marco – D. Pinciroli
Efficacia ispettiva e solidità della metodica “XRD in loco” per il rilevamento di potenziali fenomeni a creep;
 
D. Corò
L’utilizzo della radiografia digitale (DR) nell’ispezione delle attrezzature a pressione;
 
G. Gusmano – D. Lazzaro – C. Mennuti – G. Montesperelli – P. Travaglia
Rilevamento di fenomeni corrosivi su acciaio P01 con il metodo di Emissione Acustica;
 
E. Pichini – U. Giosafatto – A. Liedl
Tecniche termografiche per la progettazione e la manutenzione delle attrezzature a pressione;
 
G. Franceschini – G. A. Zuccarello
I serbatoi di stoccaggio ammoniaca a pressione atmosferica:Fitness For Service, analisi Leak Before Break, selezione di strategie ispettive non intrusive consolidate (UT TOFD e Phased Array) e possibili sviluppi con Emissioni Acustiche (AE).
 
F. Bertoncini – M. Raugi – F. Turcu
Studio dell’applicabilità della tecnica ad onde guidate nell’ambito dei fluidi criogenici;
 
INTEGRITÀ STRUTTURALE DI MATERIALI E COMPONENTI
G. Calvano – A. De Musso
Analisi e vita residua per piping soggetto a D.M. 329/04;
 
G. Mari – R. Lauri – C. Metaponte – V. Romani
Iter di individuazione delle criticità e studio di un processo svolto in un reattore chimico finalizzati al raggiungimento di elevati standard di sicurezza;
 
S. Galasso – P. Mineo
Alfa Consulting e la “Specifica tecnica applicativa del DM 329/04 (per la messa in servizio e l’utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione): dalla ricerca e sviluppo all’esperienza operativa;
 
G. Pitti – N. Palumbo
La redazione della Relazione Tecnica di cui all’art. 6 del D.M. 329/04:case history nello stabilimento Polimeri Europa S.p.A. di Mantova;
 
G. Sferruzza – G. Canale – G. Cevasco – F. Sabatini
Verifiche a campione sull’idoneità dei dispositivi di sicurezza posti a protezione della tubazioni esistenti denunciate in accordo all’art. 16 del D.M.329/04;
 
A. Alvino – D. Lega – F. Giacobbe – V. Mazzocchi – A. Rinaldi
Fenomeni di degrado per esercizio ad alte temperature su acciai ad alto tenore di Ni Cr;
 
M. De Marco – E. Ferrari – R. Grandicelli – C. Servetto
Failure analysis di un tubo piolinato prelevato da una caldaia a biomasse vegetali;
 
R. Balistreri – E. Pichini – R. Cozza – M. Serra
Riparazione temporanea di attrezzature in pressione mediante applicazione di fibre di carbonio e resina;
 
F. Giacobbe – A. Polimeni – M.A. Russo – L. Romani – A. Scaglione – S. Guarnaccia – A. Gitto
Riparazione di tubazioni ai sensi dell’art. 14 del D.M. 329/04;
 
G. Augugliaro – F. Brini – C. De Petris – G. Inguì – C. Mennuti
Approccio valutativo strutturato per la verifica d’integrità di attrezzature a pressione ai fini della riqualificazione periodica;
 
S. Benedetto – P. Chiantella – G. Chiofalo – A. Scaglione
Verifica di integrità di serbatoi tumulati per stoccaggio di GPL;
 
M. Larice – G. Frare – L. Tardivo
Affidabilità e sicurezza di esercizio di generatori di vapore eserciti oltre i 45 anni in centrali termoelettriche di potenza – esperienze operative;
 
G. Picciolo – A. Tonti – A. Barison
Valutazione della vita residua di materiali in regime di scorrimento viscoso a caldo di una attrezzatura a pressione con strumentazione di misura e controllo di processo conforme alla Norma CEI EN 61508 (SIL): risultati dell’applicazione reale in un impianto di raffineria.
 
ANALISI DEI RISCHI
F. Giacobbe – A. Polimeni – P. Sergi – M.A. Russo – F. Olivo – S. Morelli
Prove di scoppio su bombole GPL;
 
G. Mulè – G. Mulè
Pressure Equipment Risk Analysis Learning from Accident;
 
G. Argento – V. Nastasi
DM 293/01 e DLgs 238/95: Controllo di incidenti rilevanti nei porti industriali, petroliferi commerciali.Un esempio applicativo: Il porto petrolifero di Gela;
 
A. Nuzzo – E. De Benedictis – F. Ingravallo
Esempio di applicazione del metodo RBI “Risk based Inspection” nell’ottica di un nuovo approccio agli adempimenti imposti dal DM 1 dicembre 2004, n.329;
 
P.A. Bragatto – P. Pittiglio – S. Ansaldi – P. Agnello
Gestione integrata dei controlli delle attrezzature a pressione negli stabilimenti Seveso;
 
F. Ricci – V. Corregia – C. Delle Site – A. Faragnoli – G. Canale
Periodicità delle verifiche e dei controlli attrezzature a pressione: riferimenti legislativi metodologie analitiche;
 
D. Nevoso – A. Scaglione – P. Chiantella
Criterio per la valutazione di criticità delle macchine nel settore Oil&Gas;
 
G. Boccardi – R. Bubbico – G.P. Celata – R. Trinchieri – F. Di Tosto
Studio Teorico-Sperimentale sulle Perdite di Carico Concentrate e Ripartite in Efflusso Bifase;
 
V. De Lisio – C. Di Girolamo – C. Robino
Dispositivi a disco di rottura: requisiti principali per la corretta installazione e manutenzione;
 
G. Boccardi – G. P. Celata – F. Di Tosto – Trinchieri
Programma per il Dimensionamento delle Valvole di Sicurezza in Bifase secondo ISO/DIS4126-10 e Confronto con Dati Sperimentali;
 
L. Greco – A. Padoan
Dimensionamento dei dispositivi di scarico di emergenza con efflusso bifase;
 
N. Altamura – V. Annoscia – D. Sallustio
Deterioramento dei serbatoi criogenici;
 
sessione POSTER
F. Giacobbe – A. Scaglione – S. Guarnaccia – D. Geraci – L. Monica – M. Madonna
L’approccio risk management nei processi di manutenzione per il monitoraggio delle attrezzature a pressione;
 
V. Nastasi – G. Argento
Impianti frigoriferi, di condizionamento e di climatizzazione costruiti ed eserciti in conformità al D.lgs. 93/2000 (PED), al DM 329/04 e al D.lgs. 81/2008 mod. D.lgs. 106/09;
 
A. De Musso – M.F.S. De Musso
Attrezzature o insiemi a pressione (autoclavi) funzionanti a temperatura maggiore di 100°C. La sicurezza nei cicli di funzionamento in continuo applicati agli apparecchi di tintura dei filati in corda e della cottura di alimenti in scatola;
 
G. Inguì
Le fasi essenziali di vita di una attrezzatura/insieme a pressione;
 
A. Tonti – P. Bragatto
La rappresentazione digitale parametrica di attrezzature a pressione;
 
A. Alvino – D. Lega – F. Giacobbe – A. Rinaldi – D. Ramires
Caratterizzazione microstrutturale di acciai eserciti in impianti di steam reforming;
 
F. Giacobbe – V. Mancuso – M. Lanzani – C. Sampietri – A. Branca
Confronto esito valutazioni sullo scorrimento viscoso di tubazioni in A335 P22 con oltre 200.000 ore di esercizio;
 
C. Delle Site – A. Silvetti – R. Iovene
ENOS: un programma di calcolo integrato per la valutazione della vita consumata a scorrimento viscoso;
 
G. Franceschini – G. Zuccarello – F. Zichichi
La valutazione dello stato di conservazione ed efficienza della tubazione in un impianto produzione Ammoniaca ed Urea: un approccio sistematico per l’ispezione e la manutenzione delle attrezzature a pressione in conformità al D.M. 329/04 ed introduzione alla Risk Based Inspection;
 
A. Alvino – F. Ciuffa – D. Lega – D. Ramires
Metodologie di indagine microstrutturale per la valutazione del danno da scorrimento viscoso su acciai per impiego ad alta temperatura;
 
N. Palumbo – G. Gurnari
Illustrazione della Procedura di Hauptmanns;
 
D. Sallustio – N. Altamura – M. Godono
La sicurezza elettrica nelle camere iperbariche;
 
A. Rinaldi – A. Alvino – D. Lega – V. Mazzocchi – E. Pichini – F. Giacobbe
La modellazione microstrutturale e lo studio del danno in acciai ad alta temperatura;
 
G. Berti – F. de Marco – E. Tolle
Tecnologie diffrattometriche alla nanoscala: nuove frontiere di sviluppo e normazione;
 
R. Balestrieri – E. Carducci – G. Giannelli – G. Gorrino – I. Mazzarelli – G. Mella – P. Morucchio – A. Pallano – F. Palombo – E. Pichini – G. Sferruzza
L’Approccio normativo per la gestione delle riparazioni temporanee di attrezzature a pressione.
 
 
 
SAFAP 2010 – Sicurezza ed affidabilità delle attrezzature a pressione – La gestione del rischio dalla costruzione all’esercizio – Atti del Convegno” (formato PDF, 28.36 MB).
 

 Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Potrebbe interessarti anche

Alessandro Pratelli

Perito aeronautico, calsse '72. Lavora come redattore tecnico dal 1995 poi fonda AP Publishing. Appassionato di Direttive e norme tecniche. La frase che preferisce? "Se non alzi mai gli occhi, ti sembrerà di essere nel punto più in alto".

No Comments

Post A Comment