Sicurezza sul lavoro: formare INSIEME per formare meglio

Sicurezza sul lavoro: formare INSIEME per formare meglio

tratta da puntosicuro.it,

Supera tutte le previsioni il progetto IN.SI.E.ME.: più di 10.000 le aziende raggiunte.

Oltre 10.000 aziende raggiunte da una diffusa campagna di informazione, realizzata con diverse modalità.  542 (su 500 previste) le aziende in cui sono stati verificati bisogni ed esigenze formative specifiche, di cui 208 non aderenti a Fondimpresa, il più importante tra i Fondi interprofessionali per la formazione continua. 2777 (su 2200 previsti) i lavoratori di 396 aziende del territorio lombardo che hanno partecipato ai percorsi formativi. 1419 ore (su 1250 previste) di formazione effettiva.
Questi i dati più rilevanti del progetto “IN.SI.E.ME.”, integralmente finanziato da Fondimpresa e quindi senza costi per le aziende. Il progetto – iniziato nel mese di settembre 2009 e concluso il 3 agosto 2010 – nasce in Lombardia attraverso l’indicazione e collaborazione con le Parti Sociali socie di Fondimpresa (Confindustria, CGIL, CISL e UIL) e il lavoro di diversi enti formativi: ISFOR 2000, Ambiente e Lavoro, Assoservizi, IAL-CISL Lombardia, Servizi e Promozioni Industriali e AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro).

Il nome del progetto è un acronimo (INsieme per la SIcurezza > Esperienza e MEtodo) che ben riassume  tutti gli elementi caratterizzanti e gli obiettivi strategici.
Alla base c’è la concezione di un “fare sicurezza” che non rimandi ad un sapere specialistico di prevenzione, ma individui il lavorare in sicurezza come un processo che parte dall’esperienza concreta del lavoro e dalla percezione del rischio da parte dei lavoratori. L’obiettivo è elaborare, grazie ai contributi specialistici ed al confronto di esperienze diverse, delle buone pratiche che possano fissarsi in regole di comportamento sicuro.
In particolare il progetto ha permesso incontri continui tra gli esperti degli enti di formazione, incontri che hanno permesso la realizzazione di una didattica innovativa nata dalla sintesi delle diverse esperienze formative.
Ne è nata una efficace formazione su temi di interesse diffuso, supportata anche da contributi didattici multimediali, e con messa a punto di indicatori di efficacia degli interventi di informazione/formazione svolti.

Il Decreto legislativo 81/2008 assegna un ruolo strategico ai processi di informazione, formazione ed addestramento dei lavoratori e introduce la necessità che tale formazione avvenga in collaborazione con gli organismi paritetici o bilaterali. Organismi che, nati dalla collaborazione tra associazioni datoriali e organizzazioni sindacali, hanno la funzione di sottrarre al conflitto alcune tematiche su cui operare congiuntamente.
In questo senso il progetto “IN.SI.E.ME.” è la traduzione della piena e compiuta bilateralità espressa dalla Parti Sociali della Regione Lombardia.

Il progetto ha attivato una significativa azione di sensibilizzazione e sollecitazione nei confronti di aziende e lavoratori spesso ai margini del sistema di informazione e formazione in materia di sicurezza e di salute.
Nella conferenza stampa, che si è tenuta il 4 ottobre 2010 e ha presentato i risultati del progetto, si è auspicato che questa azione possa continuare con nuovi progetti per diffondere sempre di più la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per informazioni su nuovi progetti di formazione finanziata: AiFOS via Branze, 45 – 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 – fax 030.6595040 www.aifos.itformazione@aifos.it.

Fonte: Aifos.

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 

Potrebbe interessarti anche

Alessandro Pratelli
Alessandro Pratelli

Perito aeronautico, calsse '72. Lavora come redattore tecnico dal 1995 poi fonda AP Publishing. Appassionato di Direttive e norme tecniche. La frase che preferisce? "Se non alzi mai gli occhi, ti sembrerà di essere nel punto più in alto".

No Comments

Post A Comment