Le 5 fasi del workflow della traduzione tecnica

Per un'ottima traduzione tecnica

Le 5 fasi del workflow della traduzione tecnica

In questo breve articolo si vuole evidenziare il lavoro che sta dietro il vero e proprio processo di traduzione tecnica. La comunicazione con i traduttori, o con coloro che forniscono i servizi di traduzione è parte integrante e fondamentale del processo. Per ottenere una collaborazione funzionale e funzionante bisognerebbe seguire delle semplici ma fondamentali regole che aiuterebbero l’autore del documento originale a migliorare il proprio processo di lavoro e il traduttore a fornire un prodotto migliore. Ecco qui di seguito le regole da seguire per una buona traduzione tecnica.

Comunicare con i traduttori PRIMA di iniziare la traduzione tecnica vera e propria.

Per avere la garanzia di un lavoro chiaro e trasparente bisognerebbe sempre comunicare con i traduttori prima di inviare il progetto da tradurre, questo per chiarire le proprie aspettative e non ritrovarsi con problemi inaspettati, come costi aggiuntivi, alla fine del lavoro. Poche semplici domande, anche se apparentemente spinose (come ad esempio costi, deadlines, qualità del lavoro), aiuteranno a creare un rapporto lavorativo chiaro e ben definito.

Le cose importanti da decidere per un progetto di traduzione sono:

  • Chi informa i traduttori che ci sarà un progetto da tradurre?
  • Quando avviene ciò?
  • Chi viene informato?
  • Cosa forniscono i traduttori prima di cominciare la traduzione?
  • Quanto ci mettono a fare il preventivo?
  • Quando fare l’ordine?
  • Quando cominciano a tradurre?

Inviare i contenuti in traduzione

Quando i punti sopraelencati sono stati chiariti e il progetto è pronto per essere tradotto si passa alla seconda fase che dovrebbe rispondere alle seguenti domande:

  • Quando si manda il progetto in traduzione?
  • Dove sono i file prima di essere inviati in traduzione? (è importante mantenere sempre in ordine le cartelle per non ritrovarsi poi a dover spulciare tutto il computer alla ricerca dei file da inviare)
  • Vengono spostati dopo l’invio?
  • Come vengono contrassegnati?
  • Il traduttore dà una conferma di ricezione?
  • Vengono inviate informazioni addizionali con i file?
    • Quali
    • Quando
    • Come vengono inviate (mail, skype, telefono, etc)
    • Chi le fornisce

Interagire durante la traduzione tecnica

Di grande importanza durante il processo di traduzione vero e proprio è l’interazione fra autore e traduttore. Se il traduttore dovesse avere delle domande a proposito del contenuto l’autore deve sapere rispondere altrimenti il traduttore potrebbe vedersi costretto a interpretare, magari in maniera errata. Inoltre bisognerebbe avere un revisore per ogni lingua di traduzione (preferibilmente madrelingua della lingua target). Bisogna però sempre ricordare che spesso e volentieri i revisori sono solo delle persone fidate che hanno un lavoro completamente diverso da quello del traduttore e quindi bisogna avvisarli per tempo e tenere conto dei seguenti punti:

  • Chi risponde alle domande dei traduttori?
  • Comunicazione traduttore/autore-revisore/autore: mail, telefono, skype, sms?
  • Chi gestisce le comunicazioni?
  • Si ha un revisore per ogni lingua di traduzione del progetto? Sono stati informati?
  • C’è interazione tra traduttore e revisore?

RINGRAZIARE SEMPRE I REVISORI

Ritorno della traduzione

A questo punto bisogna controllare:

  • Sono tornate tutte le traduzioni? Chi gestisce quelle mancanti?
  • In che formato tornano?
  • A chi vengono inviate?
  • C’è un nome speciale per i file tradotti?
  • Insieme a file di ritorno ci sono anche delle informazioni addizionali?

Dopo la traduzione

  • Chi viene informato che la traduzione è terminata?
  • Dove vengono sistemate le traduzioni? in quali cartelle?
  • A chi altro vanno inviate?
  • Ci sono file aggiuntivi da considerare?
  • C’è una strategia per riusare i contenuti?
  • Come vengono inviati i file al cliente finale?
  • Vengono stampati o pubblicati online? Da chi?
  • La traduzione e l’originale vengono pubblicati contemporaneamente?

Infine è di grande importanza il controllo delle memorie di traduzione (TM) e dei glossari (TB) per risparmiare tempo e denaro sulle traduzioni future.

Potrebbe interessarti anche

Alessandro Pratelli
Alessandro Pratelli

Perito aeronautico, calsse '72. Lavora come redattore tecnico dal 1995 poi fonda AP Publishing. Appassionato di Direttive e norme tecniche. La frase che preferisce? "Se non alzi mai gli occhi, ti sembrerà di essere nel punto più in alto".

No Comments

Post A Comment